Macinino da caffè

Anche se l’invenzione del macino da caffè non si perde in remote leggende come quelle che circondano la scoperta del caffè, rimangono tuttavia sconosciute la data ed il luogo dove questo piccolo ed indispensabile strumento fece la sua prima comparsa.
Certamente la sua nascita non è legata all’esigenza di macinare il caffè, ma a quella di ridurre in polvere sottilissima alcune spezie che, in tutta Europa, arrivavano dall’Oriente.

Infatti, quando, nel XVII secolo, il caffè conquista l’Europa, il consumo di spezie si era già imposto da secoli nelle usanze domestiche e macinini per le spezie furono i primi strumenti, insieme a mortaio e pestello, usati per macinare il caffè.

Ma per ottenere un macinato di caffè ottimale era necessario che il macinino potesse produrre una grana di media grossezza e uniforme, che avesse una tramoggia più capiente, e di conseguenza che i macinini fossero più stabili, dotati di un contenitore più grande per il macinato e di piedistalli più solidi.

I macinini delle spezie vennero via via adattati alle esigenze dei nuovi grani di caffè, più friabili, più grossi e macinati in maggior quantità, con modifiche che rimasero, specialmente per quanto riguarda la meccanica, inalterate fino ai nostri ultimi macinini manuali del XX secolo.

DISEGNO ORTOGRAFICO di Cantino Francesco
in allegato il file .PDF in formato A3 in cui vi è il disegno ortografico in scala, con tutte le quote e relativi materiali costruttivi, dell’attrezzo descritto.    (clicca su “download” = “scaricare”)

Icon

Macinino da caffè 92.32 KB 84 downloads

fu un attrezzo adattato all'uso: era nato per di ridurre in polvere alcune spezie...

alcune foto

macinino da caffè

Lascia un commento