Cavalletto da bottaio

CAVALLETTO DA BOTTAIO:  formato da una spessa base retta da quattro gambe; in mezzo vi erano due aperture: una quasi quadrata per alloggiare il rialto o granchio, l’altra lunga circa 80 cm in cui si muoveva la bilancia.

Funzione: lavorare le doghe e i fondi (dando ad esse – le doghe – la necessaria incurvatura, la giusta rastrematura verso le estremità e l’angolo dei fianchi) con il coltello a petto stando seduto dietro il rialto e premendo i piedi sull’appoggiatoio.

COLTELLO A PETTO:
attrezzo tagliente costituito da una lama a due manici.

Funzione: si utilizzava tirandolo al petto, asportando dalle doghe sottili strisce di legno.

DISEGNO ORTOGRAFICO di Cantino Francesco
in allegato il file .PDF in formato A3 in cui vi è il disegno ortografico in scala, con tutte le quote e relativi materiali costruttivi, dell’attrezzo descritto.    (clicca su “download” = “scaricare”)

Icon

Cavalletto da bottaio 150.86 KB 110 downloads

Permetteva di lavorare le doghe e i fondi, dando loro la necessaria incurvatura,...

Lascia un commento